Castello di Lombardia ASSOCIAZIONE
GUIDE
TURISTICHE
ENNA
Scegli la lingua
Italiano English
 
AREA RISERVATA

Associazione guide abilitate provincia di ENNA

HOME
 
Monumenti e
aree archeologiche
Villa Romana del Casale
Morgantina
 
Siti amici
Morgantina guide turistiche   
 
Morgantina
Documento senza titolo

Il sito è caratterizzato da un elevato ed articolato sistema di colline che da ovest si proietta verso est per una lunghezza di circa 3 km..La sua posizione , la vicinanza ad un corso fluviale , il dominio su un vasto territorio agricolo fertilissimo possono essere le ragioni che spiegano il ruolo avuto da Morgantina durante il suo periodo di storia.

Le testimonianze più antiche di vita e di civiltà individuate a Morgantina risalgono alla prima età del Bronzo (1800-1400 a.c.) epoca cui si fanno risalire i resti di alcune capanne che identificavano l'esistenza di un villaggio in contrada San Francesco.

Altre scoperte risalgono alla tarda età del Bronzo e l'età del Ferro,quando intorno al XI sec. a.C. si sviluppa un villaggio sulle pianure in contrada Cittadella. I suoi primi abitatori furono i Morgeti , dal cui re le deriva il nome , essi erano una tribù italica stabilitasi nel luogo in epoca pretostorica . Verso il 575 a.C. il sito di Morgantina venne raggiunto da un gruppo di coloni greci , dal VI sec. a.C. Morgantina è una vera e propria città , con imponenti edifici pubblici e religiosi , caratterizzata da una struttura urbana non regolare . Intorno al 460-459 a.C. Morgantina viene assediata e distrutta da Ducezio , il quale vedeva il controllo di Morgantina come il controllo di tutte le comunità sicule e residenti sui monti Erei . Infatti la città ebbe importanza strategica per le sue difese naturali e importanza commerciale come punto di collegamento tra il Nord e il Sud della Sicilia . Per dieci anni Morgantina fu nelle mani di Ducezio , rifondata in questo periodo sull'altopiano della Serra Orlando , dove la città con forma greca si sviluppa e cresce . Nel 396 a.C. Morgantina viene occupata dal tiranno Dionigi I , ritornando così sotto il controllo di Siracusa . Tra il 275-215 a.C. , sotto il dominio di Gerone II , Morgantina conosce un periodo di ricchezza politica ed economica , le tracce rimanenti sono negli edifici pubblici e privati . Nel 211 a.C. dopo la caduta di Siracusa anche Morgantina viene distrutta da parte dei Romani . Per i secoli successivi la storia non ha fonti ; ma nel 5 a. C. riprende la frequentazione urbana con la rioccupazione di alcune delle case sulla collina ovest sino alla metà del I sec. d. C. momento del definitivo abbandono e spopolamento del sito . Attualmente visibili sono i resti di : fornace , teatro , Agorà , scala trapezoidale , resti della città arcaica.

Realizzato da Filippo Barbusca