Loading...
Morgantina 2018-03-29T20:59:59+00:00

MORGANTINA

Il sito è caratterizzato da un elevato ed articolato sistema di colline che da ovest si proietta verso est per una lunghezza di circa 3 km..La sua posizione, la vicinanza ad un corso fluviale, il dominio su un vasto territorio agricolo fertilissimo possono essere le ragioni che spiegano il ruolo avuto da Morgantina durante il suo periodo di storia.

Le testimonianze più antiche di vita e di civiltà individuate a Morgantina risalgono alla prima età del Bronzo (1800-1400 a.c.) epoca cui si fanno risalire i resti di alcune capanne che identificavano l’esistenza di un villaggio in contrada San Francesco.

Altre scoperte risalgono alla tarda età del Bronzo e l’età del Ferro,quando intorno al XI sec. a.C. si sviluppa un villaggio sulle pianure in contrada Cittadella. I suoi primi abitatori furono i Morgeti, dal cui re le deriva il nome, essi erano una tribù italica stabilitasi nel luogo in epoca pretostorica . Verso il 575 a.C. il sito di Morgantina venne raggiunto da un gruppo di coloni greci, dal VI sec. a.C. Morgantina è una vera e propria città, con imponenti edifici pubblici e religiosi, caratterizzata da una struttura urbana non regolare . Intorno al 460-459 a.C. Morgantina viene assediata e distrutta da Ducezio, il quale vedeva il controllo di Morgantina come il controllo di tutte le comunità sicule e residenti sui monti Erei . Infatti la città ebbe importanza strategica per le sue difese naturali e importanza commerciale come punto di collegamento tra il Nord e il Sud della Sicilia . Per dieci anni Morgantina fu nelle mani di Ducezio, rifondata in questo periodo sull’altopiano della Serra Orlando, dove la città con forma greca si sviluppa e cresce . Nel 396 a.C. Morgantina viene occupata dal tiranno Dionigi I, ritornando così sotto il controllo di Siracusa . Tra il 275-215 a.C., sotto il dominio di Gerone II, Morgantina conosce un periodo di ricchezza politica ed economica, le tracce rimanenti sono negli edifici pubblici e privati . Nel 211 a.C. dopo la caduta di Siracusa anche Morgantina viene distrutta da parte dei Romani . Per i secoli successivi la storia non ha fonti; ma nel 5 a. C. riprende la frequentazione urbana con la rioccupazione di alcune delle case sulla collina ovest sino alla metà del I sec. d. C. momento del definitivo abbandono e spopolamento del sito . Attualmente visibili sono i resti di: fornace, teatro, Agorà, scala trapezoidale, resti della città arcaica.